Via N. Rembado 179A - Tovo S.Giacomo (Sv)
Chiamaci:        Tel: 019 6375548

Pane, un po’ di storia

Il pane arriva sulle nostre tavole tutti i giorni, ma pochi ne conoscono la storia. Scoprila con “Il tuo amico pane”!

Si ottiene dalla cottura di farina di frumento o altri cereali miscelata con acqua, lievito e sale ed è il pane più classico.
Numerose le varianti che, soprattutto in epoca moderna, sono frutto della creatività di chi ogni giorno fa il nostro mestiere: il fornaio.

Il pane rappresenta il prodotto base dell’alimentazione
fin dalle epoche più remote.

Per raccontare la storia del pane infatti dobbiamo andare molto indietro nella storia, addirittura nell’epoca degli uomini primitivi. Essi infatti producevano una miscela molto nutriente, fatta con semi di cereali macinati con le pietre e unita all’acqua.
Anche gli antichi egizi consumavano pagnotte cotte in forno  fatte con chicchi di cereali macinati e impastati con acqua.

Il lievito di birra fu una grande invenzione … casuale, che migliorò notevolmente la panificazione

SI narra che in epoca assai remota una serva fece cadere involontariamente della birra nell’impasto del pane. Temendo di essere sgridata, non disse nulla.
Mise in cottura ugualmente l’impasto e … sorpresa! Il pane era più morbido e gustoso.
Ecco il lievito di birra!
Furono i greci a cominciare a panificare di notte, per consentire alle persone di trovare il pane fresco già al mattino presto.

I romani diedero il nome alla “farina”, che deriva da farro.
Ecco l’ingrediente principale del pane.

I romani elaborarono la ricetta base del pane, aggiungendo ingredienti quali olive, ad esempio, o mele.Comprendendo l’importanza di questo alimento, inventarono inoltre il molino ad acqua.
Con il tempo il pane assunse un ruolo insostituibile nelle tavole europee
Nell’800 cominciò la produzione industriale del pane, grazie al progresso e la scoperta dei fertilizzanti chimici.
Questi infatti consentirono di aumentare notevolmente le produzioni di cereali, indispensabili per la produzione delle farine utilizzate per pagnotte e affini.

Oggi in Italia la cultura del pane continua, anche se in modo nuovo.

Alle classiche produzioni si affiancano anche quelle più creative, frutto della fantasia del panettiere.
Il panettiere deve avere quindi grande manualità, gusto e  propensione per le novità.
Non dimentica mai la tradizione, da cui attinge per i fondamenti della panificazione e guarda avanti, utilizzando estro e innovazione per prodotti sempre più buoni, sempre più salubri e nutrienti.

Le panetterie pasticcerie “Il tuo amico pane” producono quotidianamente moltissime tipologie di pane, nei formati, nei gusti, negli ingredienti e nei colori.
Vieni a trovarci! Ci trovi a Tovo San Giacomo, Pietra Ligure, Borgio Verezzi e Finale Ligure.

Condividi

Share on facebook
Share on print
Share on email